Elmec Computer
BCC Laudense
Cremascoli Gomme
Servizi Foto e Video di Matrimonio
Edilferramenta
Gioielleria SaliConti
Note di Bellezza | Centro Estetico e Benessere
Centro Commerciale Il Castello
Matrimonio | Castello Bolognini
C.F.I.62 Consulenza Finanziaria Indipendente
Studio Fotografico GM di Gianluca Mariani
Gestione Social Network Aziendali
Palestra ProForma 2020 Sant'Angelo Lodigiano
EuroCromo Legno | Specializzati nella verniciatura, sverniciatura e nel restauro del serramento.
Elmec Computer
BCC Laudense
Cremascoli Gomme
Servizi Foto e Video di Matrimonio
Edilferramenta
Sali Conti
Note di Bellezza
Centro Commerciale Il Castello
Matrimonio | Castello Bolognini
CFI62 Consulenza Finanziaria Indipendente
Studio Fotografico GM di Gianluca Mariani
Gestione Social Network Aziendali
Palestra ProForma 2020 Sant'Angelo Lodigiano
EuroCromo Legno | Specializzati nella verniciatura, sverniciatura e nel restauro del serramento.

Il Bisnonno della Monaca di Monza fu Governatore di Sant'Angelo

Il Bisnonno della Monaca di Monza fu Governatore di Sant'Angelo
Uno dei personaggi del celebre romanzo "I Promessi Sposi" di Manzoni avrebbe un legame con Sant'Angelo Lodigiano.

Accanto ai due protagonisti, Renzo e Lucia, frutto dell'immaginazione dell'autore, ve ne sono altri realmente esistiti che hanno contribuito a rendere l'opera un romanzo storico.

Suor Gertrude, meglio conoscita come la Monaca di Monza, al secolo Marianna de Leyva, non era un personaggio di fantasia ma discendeva da una nobile famiglia della Navarra, e proprio questa famiglia aveva un legame niente meno che con Sant'Angelo: il bisnonno della Monaca di Monza, Antonio de Leyva, fu capitano di guarnigione della nostra cittadina nel 1528, dopo la battaglia di Pavia.

Uomo d'armi spagnolo Antonio de Leyva era giunto in Italia ai primi del XVI secolo come ufficiale degli eserciti di Ferdinando il Cattolico e aveva fatto fortuna nelle guerre per il controllo del Regno di Napoli e del Milanese.

Ebbe un ruolo di primo piano nell'armata di Carlo V nella battaglia di Pavia (1525) dove era riuscito a catturare il sovrano nemico Francesco I e giunse al grado di capitano generale dell'esercito.

In questo scenario di contese e battaglie si inserisce la storia di Sant'Angelo Lodigiano e il suo Castello: Carlo V decide di premiare le prodezze militari di Antonio de Leyva affidandogli l’incarico di presidiare la guarnigione militare proprio della nostra cittadina, da cui durante la resistenza di Pavia, aveva ricevuto un contributo militare significativo.

Ma questo incarico si concluderà poco dopo perché al De Leyva verrà riconosciuto un titolo onorifico ancor più prestigioso: diventerà Signore della città di Monza e, per volere di Carlo V, il territorio da semplice feudo si eleverà a contea.


Rif. Bibliografici:

- Giacomo C. Bascapè - Una borgata storica -
- Veronica Paolini - articolo  Il Ponte -



 

Condividi l'articolo su

Riproduzione Riservata

La tua pubblicità su santangelotv
Inviaci i tuoi video e diventa un nostro reporter
Dillo a SantangeloTV