Elmec Computer
Bruschi Maurizio | Istruttore Subacqueo
BCC Laudense
Cremascoli Gomme
Servizi Foto e Video di Matrimonio
Edilferramenta
Gioielleria SaliConti
Note di Bellezza | Centro Estetico e Benessere
4F Elettroforniture | Sant'Angelo Lodigiano
Centro Commerciale Il Castello
La Contea | Agriturismo, Allevamento e Pensione Cani e Gatti
Dolce Vita Wellness Club
Matrimonio | Castello Bolognini
Semini nel Bosco | Sant'Angelo Lodigiano
Art & Dance Studio | Sant'Angelo lodigiano
C.F.I.62 Consulenza Finanziaria Indipendente
Studio Fotografico GM di Gianluca Mariani
Ottica Scotti | Sant'Angelo Lodigiano
2AExpress - Logistica e Trasporti
Elmec Computer
Bruschi Maurizio | Istruttore Subacqueo
BCC Laudense
Cremascoli Gomme
Servizi Foto e Video di Matrimonio
Edilferramenta
Sali Conti
Note di Bellezza
4F Elettroforniture | Sant'Angelo Lodigiano
Centro Commerciale Il Castello
La Contea | Agriturismo, Allevamento e Pensione Cani e Gatti
Dolce Vita Wellness Club
Matrimonio | Castello Bolognini
Semini nel Bosco | Sant'Angelo Lodigiano
Art & Dance Studio | Sant'Angelo lodigiano
CFI62 Consulenza Finanziaria Indipendente
Studio Fotografico GM di Gianluca Mariani
Ottica Scotti | Sant'Angelo Lodigiano
Gruppo 2AExpress - Logistica e Trasporti

La storia di Romeo e Giulietta in chiave Barasina

La storia di Romeo e Giulietta in chiave Barasina
«Convissero in una ridente borgata del territorio lodigiano due famiglie storiche: una grandiosa, celebre, insignita da cinque secoli di nobiltà, ancora vivente dopo alterne fortune, i Bolognini, potentissimi feudatari di Sant'Angelo, i cui fasti e lontani nefasti, sono affidati alla storia.
Un'altra famiglia di origine modeste, i Barasa, comparve in quel borgo e osò erigersi fiera antagonista ai Bolognini, capeggiando il partito popolare contri i soprusi dei signori feudali».

Così scriveva Pietro Madini nel suo libro "i Barasini e i Bolognini" (Milano 1931) parlando delle due famiglie rivali della nostra città.

Voci popolari e testimonianze scritte ricordano che vi furono aspre lotte di fazione tra i Bolognini, potentissimi feudatari e i Barasini, giunti a Sant'Angelo intorno al '500 e che si accaparrarono la stima e la simpatia dei popolani i quali, perseguitati dai tributi dei castellani, cercavano protezione ai nuovi signori. 

La famiglia Barasa si spense verso la metà del 1700 con un tragico finale che si snoda tra leggenda e storia.

Si racconta, all'interno di questa faida sanguinosa, di una una storia di amore e morte - che evoca quella di “Romeo e Giulietta” - tra un figlio dei Conti Bolognini e la figlia dei Barasa chiamata Rosa.

Un amore profondo e irresistibile che sfidava ogni convenzione sociale e che condurrà i due giovani amanti tragicamente alla morte.

L'amore, tra i figli di opposte fazioni, non piacque ai Barasa e mentre il giovane si recava all'appuntamento amoroso, lo assassinarono e gettarono il suo corpo nel Lambro.

La reazione dei feudatari fu immediata: Rosa e sua sorella furono rinchiuse nella torre mastra del castello.
Di notte gli amici si facevano scala l'uno sull'altro per giungere ad una finestra e portare cibi e bevande alle recluse.

Si vuole che i menestrelli di quell'epoca cantassero per le piazze il pietoso episodio.

La disgraziata Rosa fu "occisa" il 20 febbraio del 1667.

Non si conosce la fine della sorella.

Il parroco chiese al vescovo come regolarsi per la sepoltura e gli fu risposto « Siccome tu mi dici che la condannata era pia e di buona condotta, ti ordino di fare funerali religiosi», ma il parroco temendo rappresaglie da parte dei conti, passò l'incarico al priore degli Agostiniani che celebrò il rito nel convento che sorgeva al limite del paese, in località Cogozzo.

La tragica storia d'amore dei due giovani è la protagonista di uno dei romanzi di Achille Mascheroni " Il Palazzo degli Arcangeli", raccontata con la fantasia di un romanziere ma ambientata in un contesto storico ben preciso.

Fonti Bibliografiche:

"Una Borgata Storica" di Giacomo Bascapè.



 

Condividi l'articolo su

Riproduzione Riservata

Inviaci i tuoi video e diventa un nostro reporter
Dillo a SantangeloTV
La tua pubblicità su santangelotv