Elmec Computer
Bruschi Maurizio | Istruttore Subacqueo
BCC Laudense
Cremascoli Gomme
Servizi Foto e Video di Matrimonio
Edilferramenta
Gioielleria SaliConti
Note di Bellezza | Centro Estetico e Benessere
Centro Commerciale Il Castello
La Contea | Agriturismo, Allevamento e Pensione Cani e Gatti
Matrimonio | Castello Bolognini
C.F.I.62 Consulenza Finanziaria Indipendente
Studio Fotografico GM di Gianluca Mariani
Ottica Scotti | Sant'Angelo Lodigiano
OVS kids - Sant'Angelo Lodigiano
Gestione Social Network Aziendali
Elmec Computer
Bruschi Maurizio | Istruttore Subacqueo
BCC Laudense
Cremascoli Gomme
Servizi Foto e Video di Matrimonio
Edilferramenta
Sali Conti
Note di Bellezza
Centro Commerciale Il Castello
La Contea | Agriturismo, Allevamento e Pensione Cani e Gatti
Matrimonio | Castello Bolognini
CFI62 Consulenza Finanziaria Indipendente
Studio Fotografico GM di Gianluca Mariani
Ottica Scotti | Sant'Angelo Lodigiano
OVS kids - Sant'Angelo Lodigiano
Gestione Social Network Aziendali

Festa della Madonna del Rosario nella Chiesa di Santa Maria

Festa della Madonna del Rosario nella Chiesa di Santa Maria
La Chiesa di Santa Maria festeggia la Madonna del Rosario con le seguenti celebrazioni:

Domenica 3 Ottobre

- Ore 9.30 Santa Messa presieduta da don Maurizio Anelli.
- Ore 16.30 Rosario e Benedizione Eucaristica.
- Ore 20.45 Vespri e Pereginatio della Statua della Madonna per le vie del quartiere.

Per l'attuale condizione sanitaria la Processione tradizione verrà sostituita dalla Peregrinatio dell'immagine della Madonna accompagnata dai soli portatori, sacerdoti e dall'animazione di preghiera.
Percorso: via Mezzadri, via Madre Cabrini, via Pellegrino, via Costa, via Cogozzo, via Furiosi, via Polli e Daccò, via Cogozzo, via Santa Maria Regina.

Lunedì 4 Ottobre

- Ore 21.00 Santa Messa in suffragio per i defunti.
 

La Storia

Esisteva fin dal 1210 una chiesa del Cogozzo.

Nel 1412 il duca Giovanni Maria Visconti vi fece erigere una nuova chiesa a Santa Maria, appena fuori dalle mura di Sant'Angelo.

Il castello di Cogozzo era stato demolito da tempo, esisteva però ancora un complesso di abitazioni.

Nel 1429 Filippo Maria affittò tutto il territorio di Sant'Angelo per nove anni e per 640 fiorini a Clemente Pietra, pavese.

Costui fece costruire una cappella nella detta chiesa e vi pose una lapide, conservata oggi nel Museo Bolognini: 

MCCCCXXXIII CLEMENS DE PETRA FICTABILIS ET POTESTAS SANCTI ANGELI FEClT FIERI HANC CAPELLAM AD HONOREM DEI ET SANCTI CLEMENTIS.
(1433, Clemente De Pietra, fittabile e podestà di Sant'Angelo fece fare questa cappella in onore di Dio e di san Clemente).

Alcune notizie riguardanti la Chiesa di Santa Maria sono state tramandate grazie agli scritti di Don Nicola De Martino:

« Verso la fine del 1400 alla chiesa di Santa Maria si era aggiunto un convento di Eremitani di Sant' Agostino. Ne fa fede un testamento in data 30 giugno 1501 della contessa Caterina vedova del conte Giovanni Attendalo Bolognini che ordina che in detta chiesa si costruisca una cappella di San Nicola da Tolentino (Agostiniano), spendendo la somma di "200 fiorini da soldi 32". come pure a spendere altrettanti fiorini per una ancona del santo e ricchi paramenti per la cappella. 

Questo convento diede alla religione uomini insigni, fra i quali Paolo Borsa, santangiolino, Nicola Spenazzati prefetto della missione apostolica in Boemia e Baviera e molti altri, noti per santità ed ingegno. 

Nel 1634 si hanno notizie di una confraternita della Madonna della Cintura e nel  1677 dell'istituzione di una Festa della Madonna.
Un'immagine su muro era ancora visibile tempo fa in via M. Cabrini.
La festa con processione si faceva la domenica dopo il 10 settembre.

Nel 1700 i padri Agostiniani lasciarono convento e chiesa; e tutto andò in rovina.

Nel 1880 sulle rovine fu costruita una Villa dei Bolognini passata poi ai marchesi Fossati e quindi ai Cortese»


Una nuova chiesa, dedicata alla Madonna, sorse verso la fine degli anni '50 non molto distante dal vecchio convento degli Agostiniani.
In questa nuova chiesa di Santa Maria, dalle moderne linee architettoniche è stato collocato il vecchio altare maggiore in marmo della chiesa parrocchiale.


Rif. Bibliografici: Giacomo C. Bascapè - Una borgata storica - 





 

Condividi l'articolo su

Riproduzione Riservata

Dillo a SantangeloTV
La tua pubblicità su santangelotv
Inviaci i tuoi video e diventa un nostro reporter