Elmec Computer
Bruschi Maurizio | Istruttore Subacqueo
BCC Laudense
Cremascoli Gomme
Servizi Foto e Video di Matrimonio
Edilferramenta
Marinoni
Gioielleria SaliConti
Note di Bellezza | Centro Estetico e Benessere
4F Elettroforniture | Sant'Angelo Lodigiano
Micrò Lavanderia Self Service
Centro Commerciale Il Castello
Niceday Viaggi | Sant'Angelo Lodigiano
La Contea | Agriturismo, Allevamento e Pensione Cani e Gatti
Dolce Vita Wellness Club
Matrimonio | Castello Bolognini
Bar del Ponte | Sant'Angelo Lodigiano
Semini nel Bosco | Sant'Angelo Lodigiano
Art & Dance Studio | Sant'Angelo lodigiano
Sergio Donegà | Insegnante di Yoga su Misura
C.F.I.62 Consulenza Finanziaria Indipendente
Studio Fotografico GM di Gianluca Mariani
Privato Vende Casa a Sant'Angelo Lodigiano
Ottica Scotti | Sant'Angelo Lodigiano
Elmec Computer
Bruschi Maurizio | Istruttore Subacqueo
BCC Laudense
Cremascoli Gomme
Servizi Foto e Video di Matrimonio
Edilferramenta
Marinoni
Sali Conti
Note di Bellezza
4F Elettroforniture | Sant'Angelo Lodigiano
Micrò Lavanderia Self Service
Centro Commerciale Il Castello
Niceday Viaggi | Sant'Angelo Lodigiano
La Contea | Agriturismo, Allevamento e Pensione Cani e Gatti
Dolce Vita Wellness Club
Matrimonio | Castello Bolognini
Bar del Ponte | Sant'Angelo Lodigiano
Semini nel Bosco | Sant'Angelo Lodigiano
Art & Dance Studio | Sant'Angelo lodigiano
Sergio Donegà | Insegnante di Yoga su Misura
CFI62 Consulenza Finanziaria Indipendente
Studio Fotografico GM di Gianluca Mariani
Privato Vende Casa a Sant'Angelo Lodigiano
Ottica Scotti | Sant'Angelo Lodigiano

"I Custodi del Dialetto Barasino" - Decimo Episodio

“El scalfén”

La testa basa, i ugiài in funde al nas,
i brasi piegati che i tègnun le güge suta sèa.

Setàda süla cadreghèta de legne, i pe arènta
ala stüa, infilsadi in du babùce fai a crusé.

Una cestina in tèra cun indrèn el gambisè,
e le man che viàgia tame un treno, i punti
par chi nàsun daperlùr.

Verìvi l’üss, prufüme de minestròn,
perché fa el scalfen l’èra un piaŝè, ma 
prima de tüte gh’èra la to’ ca’.

La sira, cun le spale tüte rute,
perché l’èr si un piaŝè ma tante fadigùŝ, 
ti te ghe fèvi vède el to bel laurà,
un sciàll o una cuertìna, poche importa,
ma tra chi punti li gh’èra el to cör.

Cume me manca chi mumenti li,
gh’èra gnèn da fa se non fa du parole,
el noste munde l’èra tüte li.

Però gh’èra tante amùr, pochi fastidi,
el bèl dèla famiglia inturne a ti...

“Il lavoro a maglia”

La testa bassa, gli occhiali sulla punta del naso,
le braccia piegate che tengono gli aghi sotto le ascelle.

Seduta sulla sedia di legno, i piedi vicino
alla stufa, infilati in due babbucce fatte a uncinetto.

Una cestina per terra con dentro il gomitolo,
e le mani che corrono veloci come un treno, i punti
che sembra nascano da soli.

Aprivo la porta, profumo di minestrone,
perché il lavoro a maglia era un piacere,
prima di tutto c’era la tua casa.

La sera, con le spalle a pezzi,
perché era si un piacere ma molto faticoso,
tu ci mostravi il tuo bel lavoro,
uno scialle o una copertina, poco importa,
ma fra quei punti cuciti c’era il tuo cuore.

Come mi mancano quei momenti,
non c’era nulla da fare se non scambiare due parole,
il nostro mondo era tutto li.

Però c’era tanto amore, pochi problemi,
ed il bello della famiglia attorno a te...
 

Condividi l'articolo su

Riproduzione Riservata

Inviaci i tuoi video e diventa un nostro reporter
Dillo a SantangeloTV
La tua pubblicità su santangelotv