Elmec Computer
Bruschi Maurizio | Istruttore Subacqueo
Centro Moda Cantoni
BCC Laudense
Cremascoli Gomme
Servizi Foto e Video di Matrimonio
Edilferramenta
Marinoni
Gioielleria SaliConti
Note di Bellezza | Centro Estetico e Benessere
4F Elettroforniture | Sant'Angelo Lodigiano
Micrò Lavanderia Self Service
Centro Commerciale Il Castello
Niceday Viaggi | Sant'Angelo Lodigiano
La Contea | Agriturismo, Allevamento e Pensione Cani e Gatti
Dolce Vita Wellness Club
Matrimonio | Castello Bolognini
Bar del Ponte | Sant'Angelo Lodigiano
Semini nel Bosco | Sant'Angelo Lodigiano
Art & Dance Studio | Sant'Angelo lodigiano
Dott.ssa Patrizia Zamproni | Centro Pnei System Sant'Angelo Lodigiano
Albergo - Ristorante San Rocco | Sant'Angelo Lodigiano
Sergio Donegà | Insegnante di Yoga su Misura
C.F.I.62 Consulenza Finanziaria Indipendente
Studio Fotografico GM di Gianluca Mariani
Privato Vende Casa a Sant'Angelo Lodigiano
Ottica Scotti | Sant'Angelo Lodigiano
Elmec Computer
Bruschi Maurizio | Istruttore Subacqueo
Centro Moda Cantoni
BCC Laudense
Cremascoli Gomme
Servizi Foto e Video di Matrimonio
Edilferramenta
Marinoni
Sali Conti
Note di Bellezza
4F Elettroforniture | Sant'Angelo Lodigiano
Micrò Lavanderia Self Service
Centro Commerciale Il Castello
Niceday Viaggi | Sant'Angelo Lodigiano
La Contea | Agriturismo, Allevamento e Pensione Cani e Gatti
Dolce Vita Wellness Club
Matrimonio | Castello Bolognini
Bar del Ponte | Sant'Angelo Lodigiano
Semini nel Bosco | Sant'Angelo Lodigiano
Art & Dance Studio | Sant'Angelo lodigiano
Dott.ssa Patrizia Zamproni | Centro Pnei System Sant'Angelo Lodigiano
Albergo - Ristorante San Rocco | Sant'Angelo Lodigiano
Sergio Donegà | Insegnante di Yoga su Misura
CFI62 Consulenza Finanziaria Indipendente
Studio Fotografico GM di Gianluca Mariani
Privato Vende Casa a Sant'Angelo Lodigiano
Ottica Scotti | Sant'Angelo Lodigiano

Come è cambiato lo stemma del Comune dal 1673 ad oggi

Come è cambiato lo stemma del Comune dal 1673 ad oggi
Lo stemma del Comune di Sant'Angelo Lodigiano appartiene alla categoria delle insegne "parlanti", cioè con figure che a prima vista indicano il nome di un luogo, di una famiglia, di un Ordine religioso, di una corporazione d'arti e mestieri. 

Tale tipo araldico è molto antico e continuò ad essere assunto da enti o da famiglie fino ai tempi moderni. 

Vediamo come si è modificato nel corso dei secoli tale stemma pur mantenendo come protagonista l'angelo.
 
li blasonario dell'anno 1673, noto sotto il nome di "Codice Cremosano", riporta uno stemma della Comunità di S.Angelo nel quale, all'interno di uno scudo, è inserito un angelo alato con braccia protese verso il basso.
Sullo sfondo, alla destra dell'angelo, si delinea una costruzione.
 
Una xilografia di inizio '700, mostra racchiuso nella scritta Borgo di S. Angelo, l'angelo aureolato cinto da morbide vesti e con ali spiegate.
Nella mano destra impugna la spada eretta e nello sfondo si profila il borgo fortificato con torrione e campanile. 
 
Uno stemma di fine XVIII sec. inizio XIX,  edito da Pedrazzini Sobacchi nel 1897, reca l'angelo con la spada in atto di difesa e sullo sfondo la sagoma di un castello.
Lo scudo, forse in memoria di Regina della Scala, è sormontato dalla corona reale.
Sui fianchi e sotto lo stemma vi è un fregio floreale. 
 
Un'incisione recente, del periodo fascista, riprende le linee del precedente stemma inserendo, all'interno dello scudo il fascio littorio, e ai lati dell'angelo il campanile e la torre mastra. 
 
Lo stemma del 1946 presenta l'Arcangelo S. Michele in primo piano. Alla sua destra, sullo sfondo, il castello e le mura merlate, sul lato sinistro una collinetta e corso d'acqua. 
L'angelo, a differenza degli altri stemmi, è rappresentato in costume militare romano, il capo cinto da elmo, la destra brandisce la spada e la sinistra tiene la bilancia, elemento araldico consueto per questa figura.
Questa immagine riprende il cimiero dello stemma dei Bolognini.
Il tutto è accompagnato da un cartiglio che riporta nella parte inferiore la data A.O. MDCCCLXV. 
 
Ed ecco lo stemma attuale del Comune.

Riportiamo la sua descrizione araldica:

«D'azzurro, all'angelo in maestà, capelluto d'oro, il viso, il collo, le gambe, i piedi, gli avambracci, e parte delle braccia di carnagione, vestito con la lorica d'argento, coprente il tronco, le spalle, la parte superiore delle braccia e con il gonellino di cuoio al naturale. L'angelo effigiato con le ali d'argento abbassate, le braccia aperte in sbarra e in banda, sostenuto dalla pianura di verde, le gambe attraversanti, accompagnato dalla casa di rosso, uscente dal fianco sinistro, fondata sulla pianura. Ornamenti esteriori di Comune. (attualmente di città)»


BIBLIOGRAFIA:

- "Una Borgata Storica" di Giacomo Bascapè




 

Condividi l'articolo su

Riproduzione Riservata

Inviaci i tuoi video e diventa un nostro reporter
Dillo a SantangeloTV
La tua pubblicità su santangelotv