Elmec Computer
Bruschi Maurizio | Istruttore Subacqueo
BCC Laudense
Cremascoli Gomme
Servizi Foto e Video di Matrimonio
Edilferramenta
Gioielleria SaliConti
Note di Bellezza | Centro Estetico e Benessere
4F Elettroforniture | Sant'Angelo Lodigiano
Centro Commerciale Il Castello
La Contea | Agriturismo, Allevamento e Pensione Cani e Gatti
Dolce Vita Wellness Club
Matrimonio | Castello Bolognini
Semini nel Bosco | Sant'Angelo Lodigiano
Art & Dance Studio | Sant'Angelo lodigiano
C.F.I.62 Consulenza Finanziaria Indipendente
Studio Fotografico GM di Gianluca Mariani
Ottica Scotti | Sant'Angelo Lodigiano
2AExpress - Logistica e Trasporti
Elmec Computer
Bruschi Maurizio | Istruttore Subacqueo
BCC Laudense
Cremascoli Gomme
Servizi Foto e Video di Matrimonio
Edilferramenta
Sali Conti
Note di Bellezza
4F Elettroforniture | Sant'Angelo Lodigiano
Centro Commerciale Il Castello
La Contea | Agriturismo, Allevamento e Pensione Cani e Gatti
Dolce Vita Wellness Club
Matrimonio | Castello Bolognini
Semini nel Bosco | Sant'Angelo Lodigiano
Art & Dance Studio | Sant'Angelo lodigiano
CFI62 Consulenza Finanziaria Indipendente
Studio Fotografico GM di Gianluca Mariani
Ottica Scotti | Sant'Angelo Lodigiano
Gruppo 2AExpress - Logistica e Trasporti

Le Vostre Segnalazioni: aria irrespirabile in alcune zone di Sant'Angelo

Le Vostre Segnalazioni: aria irrespirabile in alcune zone di Sant'Angelo
Pubblichiamo una lettera giunta alla nostra redazione che segnala una situazione di disagio:

«Una delle cose belle di questi giorni di fine primavera è la fresca brezza che, ancora, si può sperimentare la sera.
Non c’è bisogno di accendere i condizionatori per sfuggire all’afa estiva, è sufficiente lasciare socchiuse le finestre ed ecco che si sta subito meglio.

Portroppo, alcuni abitanti di Sant’Angelo, non possono farlo, specialmente gli abitanti della zona ovest (es. via Santa Maria, via della Costa, zona mulino) che da tempo, la sera, sono invasi da una puzza acre, come di rifiuti plastici bruciati, che si attacca alla gola e fa mancare il fiato. Essi sono obbligati a chiudere le finestre per poter respirare.

È un fenomeno strano… all’inizio si potrebbe pensare che siano i soliti incivili che bruciano dei rifiuti in qualche discarica abusiva, poi la mente umana, che ci porta a notare le coincidenze, ci fa riflettere sul fatto che queste puzze si manifestano solo la sera, specialmente tra il venerdì e il sabato o tra il sabato e la domenica.

Che strano, forse gli incivili il venerdì e il sabato sera non vanno mai a divertirsi ma preferiscono bruciare i rifiuti… ma allora…, forse, non sono gli incivili.

Forse sono persone che hanno interesse a bruciare rifiuti, magari lo fanno per mestiere, e fanno bene perché è un’attività assolutamente legale e qui, ai confini della provincia lo sappiamo bene, siamo circondati da inceneritori, sia da quelli della provincia di Lodi (Vidardo) ma anche di quelli della provincia di Pavia (Corteolona), perché si sa che l’inceneritore, a parte nei paesi del nord europa (es. Copenhill a Copenhagen), è una cosa da nascondere, da mettere al confino e quindi noi che abitiamo sul confine non ce ne facciamo assolutamente mancare.

Però sicuramente un impianto di incenerimento dovrà osservare una serie di standard di sicurezza, i fumi che emette sanno sicuramente filtrati da una serie apparecchiature che renderanno le emissioni assolutamente innocue per la salute umana, tutto sarà a norma di Legge e controllato.

Gli abitanti possono dormire sonni tranquilli.
Ma come si possono dormire sonni tranquilli, se le sere dei giorni festivi l’odore acre della plastica bruciata si attacca alla tua gola?
Ma come si possono dormire sonni tranquilli quando ti ricordi di aver letto su “il Giorno” del 17 luglio 2018 (https://www.ilgiorno.it/lodi/cronaca/castiraga-ecowatt-ricorso-1.4041652) che l’inceneritore di Vidardo ha ottenuto dalla provincia di Lodi l’autorizzazione, senza passare attraverso la procedura di Via (Valutazione di impatto ambientale), ad aumentare la quota di rifiuti da bruciare del 25%, passando da 76 a 96 tonnellate al giorno, dalle 27.935 alle 35mila all’anno?
Ma come si possono dormire sonni tranquilli, se quando senti la puzza chiami l’Arpa e questa non esce e ti dice invece di interessare l’amministrazione comunale?

Curioso paese l’Italia e curiosi abitanti gli italiani che si impanicano per i possibili contagi di un’epidemia influenzale e non si curano della qualità dell’aria che respirano salvo poi stupirsi perché la provincia di Lodi sia tra quelle al top della classifica italiana per numero di casi di tumore».

Massimo B.

 

Condividi l'articolo su

Riproduzione Riservata

Inviaci i tuoi video e diventa un nostro reporter
Dillo a SantangeloTV
La tua pubblicità su santangelotv