Elmec Computer
Bruschi Maurizio | Istruttore Subacqueo
BCC Laudense
Cremascoli Gomme
Servizi Foto e Video di Matrimonio
Edilferramenta
Gioielleria SaliConti
Note di Bellezza | Centro Estetico e Benessere
4F Elettroforniture | Sant'Angelo Lodigiano
Centro Commerciale Il Castello
La Contea | Agriturismo, Allevamento e Pensione Cani e Gatti
Dolce Vita Wellness Club
Matrimonio | Castello Bolognini
Bar del Ponte | Sant'Angelo Lodigiano
Semini nel Bosco | Sant'Angelo Lodigiano
Art & Dance Studio | Sant'Angelo lodigiano
Sergio Donegà | Insegnante di Yoga su Misura
C.F.I.62 Consulenza Finanziaria Indipendente
Studio Fotografico GM di Gianluca Mariani
Privato Vende Casa a Sant'Angelo Lodigiano
Ottica Scotti | Sant'Angelo Lodigiano
Elmec Computer
Bruschi Maurizio | Istruttore Subacqueo
BCC Laudense
Cremascoli Gomme
Servizi Foto e Video di Matrimonio
Edilferramenta
Sali Conti
Note di Bellezza
4F Elettroforniture | Sant'Angelo Lodigiano
Centro Commerciale Il Castello
La Contea | Agriturismo, Allevamento e Pensione Cani e Gatti
Dolce Vita Wellness Club
Matrimonio | Castello Bolognini
Bar del Ponte | Sant'Angelo Lodigiano
Semini nel Bosco | Sant'Angelo Lodigiano
Art & Dance Studio | Sant'Angelo lodigiano
Sergio Donegà | Insegnante di Yoga su Misura
CFI62 Consulenza Finanziaria Indipendente
Studio Fotografico GM di Gianluca Mariani
Privato Vende Casa a Sant'Angelo Lodigiano
Ottica Scotti | Sant'Angelo Lodigiano

Racconto di Guerra di un Vigile del Fuoco Barasino

Racconto di Guerra di un Vigile del Fuoco Barasino
Dalla pagina Facebook "Gruppo Storico Vigili del Fuoco Sant'Angelo Lodigiano" riportiamo il Racconto di Guerra del vigile volontario continuativo Felice Cabrini del 1995:

"Mi ricordo che quando bombardavano Milano si vedeva il chiarore e si sentiva il rumore delle bombe.
Da Sant' Angelo partivamo durante la mezzanotte con l’autopompa SPA, raggiungemmo Milano con difficoltà; non vi erano strade diritte come oggi, e con le deboli luci oscurate si faceva fatica.

A Milano la circolazione era più difficile; vi erano cumuli di macerie e detriti ovunque. Molte strade erano sbarrate.
Indescrivibile lo spettacolo che vidi per le strade: disastri, case crollate, cumuli di macerie in fiamme.
Si doveva deviare il percorso alla ricerca della luogo assegnatoci. Ci scortava un vigile urbano con la sua moto.

In Corso Venezia vedevo distruzione, ovunque ambulanze della croce rossa, personale dell’UNPA, militari, fascisti, persone che scavavano sulle rovine, case che bruciavano.
Si doveva far allontanare le persone e si scavava sulle rovine per salvare i sopravissuti individuati in superficie. Usavamo picconi e badili,  smuovendo con prudenza e dovevamo agganciare gli idranti alle colonnine. Il più delle volte le macerie delle case crollate coprivano i tombini e bisognava allora stendere molti tubi e quando si riusciva l’acqua non era abbondante, si utilizzava anche i super idranti da 125 quando era possibile.

A volte le bombe danneggiavano la rete idrica e non vi era acqua nelle zone. Tra un allarme e l’altro vi era una veloce opera di lavoro da parte degli enti preposti per poter ripristinare tutti i servizi danneggiati dalla corrente elettrica a linee telefoniche ai tram, fogne, acqua potabile.

A volte si doveva entrare nell’edificio danneggiato e salire con una pompetta portatile raggiungendo la soffitta che iniziava a bruciare dai spezzoni incendiari. I sottotetti dovevano essere tenuti sgombri da materiali e il suolo ricoperti di sabbia per evitare incendi ma non era sempre così. Moltissime case purtoppo avevano solette in legno.
Il fuoco causato da spezzoni incendiari si sprigionava nei tetti che poi crollavano trascinando i piani sottostanti.

Ogni squadra era autonoma e veniva spostata continuamente. Il cambio personale era obbligatorio e quando arrivarono dovevamo fermarci e riposare per essere sempre efficienti. Quei giorni si era sempre impegnati e  riposavamo poche ore sul nostro mezzo, fortunatamente mangiavamo abbastanza bene".


 

Condividi l'articolo su

Riproduzione Riservata

Dillo a SantangeloTV
La tua pubblicità su santangelotv
Inviaci i tuoi video e diventa un nostro reporter